Tour di Cervia in 1 giorno

Cittadina marinara, tra le Saline e il mare, Cervia conserva un Borgo di pescatori intorno al quale si è poi sviluppata una vivace località turistica.In questo itinerario scopriamo i luoghi più affascinanti da non perdere se si ha un solo giorno per visitare la città.

Indice dell’itinerario

  1. Centro storico
  2. Torre San Michele
  3. Magazzini del Sale e MUSA – Museo del Sale
  4. Fontana del tappeto di Tonino Guerra
  5. Marina di Cervia – Porto Canale
  6. Parco Naturale
  7. Visita alle Saline

1. Centro storico

Il centro storico di Cervia è il nucleo originale della Città Nuova, fatta progettare e costruire alla fine del Seicento da Papa Innocenzo XII dopo una prima edificazione più a nord e una seconda al centro delle Saline, rivelatasi però poco salubre.

Il borgo storico è costituito da due rettagoli circondati da via XX Settembre e sul cui perimetro si affacciano caratteristiche case basse; al centro, piazza Garibaldi ospita il Palazzo del Municipio e il Duomo. In questa piazza si svolgono eventi come mercatini e in inverno viene allestita una pista di pattinaggio su ghiaccio.

Poco distante si trova Piazzetta Pisacane, nota anche come Piazzetta delle Erbe. Qui si affacciano le antiche case dei salinari e oggi è un luogo di ritrovo vivace, con locali all’aperto, enoteche e un baracchino che vende prodotti tipici romagnoli. Sulla piazza si affaccia anche la vecchia pescheria, oggi non più usata per la vendita del pesce ma i suoi banchi ospitano spesso mostre d’arte.

2. Torre San Michele

A pochi passi da Piazza Garibaldi, sulla riva del porto canale, si trova questa antica torre edificata nel 1691 con funzioni di avvistamento e a difesa dei vicini Magazzini del Sale. Il mare infatti era ai piedi della Torre San Michele e le scorribande e i saccheggi dei pirati ottomani e dei briganti erano un pericolo concreto. Successivamente la torre fu utilizzata come faro e oggi è sede dello IAT – Ufficio informazione e accoglienza turistica. È possibile visitare la sala panoramica all’ultimo piano solo in occasione di aperture speciali o eventi.

3. Magazzini del Sale e MUSA – Museo del Sale

Il grande edificio accanto alla torre un tempo era il magazzino del sale della città. Oggi ospita MUSA, il Museo del Sale, nato con l’obiettivo di custodire e divulgare le testimonianze storiche e il legame della città di Cervia con il prezioso “oro bianco”. Qui si trova una ricca collezione di reperti, documenti, attrezzature e foto storiche che testimoniano la memoria del lavoro nelle saline di Cervia. L’ingresso è gratuito ogni prima domenica del mese.

4. Fontana del tappeto di Tonino Guerra

Attraversando il porto canale in direzione Milano Marittima, in Piazzale dei Salinari si trova un’area verde con una fontana nota come il “Tappeto sospeso di Cervia”: su un laghetto artificiale si libra un tappeto di mosaico che trasporta alcuni cumuli di sale e un ciuffo di canne, sotto getti d’acqua creano un effetto nuvola. Da un’idea di Tonino Guerra, un omaggio alla civiltà salinara cervese.

5. Marina di Cervia – Porto Canale

Proseguendo la passeggiata lungo il porto canale, dal lato dei Magazzini del Sale, ci troviamo nel cuore del Borgo Marina. Qui le vecchie case basse e colorate dei pescatori ospitano, oggi oltre alle abitazioni, attraenti locali per l’aperitivo, risotrantini di pesce, gelaterie e negozi . Lungo il canale si possono ancora vedere i pescatori che tornano dalle uscite di pesca e vendono i loro prodotti direttamente sulle banchine del molo, proseguendo il loro lavoro come un tempo. Nel periodo estivo questa zona è animata da un mercatino che fa parte della manifestazione “Borgo Marina Vetrina di Romagna”.

6. Parco Naturale

Allontanandosi dalla zona del porto e dalla vita marinara, si può raggiungere il Parco Naturale di Cervia, un’ampia area verde (32 ettari) all’interno della millenaria pineta di Cervia – Milano Marittima. Un tempo questa pineta era estesa su tutto il territorio costiero a ridosso della spiaggia. Oggi ne resta solo una piccola porzione mantenuta come area naturale protetta. Qui sono state ripopolate le specie animali autoctone ed è presente una piccola area recintata, “Vecchia fattoria”, dove sono ospitati animali domestici e da cortile che è possibile conoscere da vicino, un’occasione unica soprattutto per i bambini.

7. Visita alle Saline

Il tour si conclude con una visita alle Saline. Stazione sud del Parco Regionale del Delta del Po, la Salina di Cervia è un ambiente naturale unico e offre un paesaggio suggestivo, in particolare all’ora del tramonto. Oltre alla visita a piedi, è possibile prenotare una delle tante escursioni organizzate tutto l’anno dal Centro Visite della Salina: in barca, in trenino, in bici, dedicandosi alla scoperta della natura e delle specie animali soprattutto volatili presenti in quest’area, o alle attività di produzione del sale, con la visita all’antica Salina Camillone dove la raccolta del sale avviene ancora con il metodo artigianale.

Informazioni utili

  • IAT Cervia
    Cervia – Torre San Michele, Via Arnaldo Evangelisti 4 (tel. 0544 974400)
  • Parco Naturale di Cervia
    Per conoscere tutti gli eventi http://www.atlantide.net/amaparco/parco-naturale-cervia-tutti-gli-eventi/
  • Saline di Cervia
    Per prenotare una visita: http://www.atlantide.net/amaparco/salina-cervia-organizza-la-tua-visita/